giovedì 31 ottobre 2013

Scalatura lunga su henné dorato

Una scalatura lunga, piena, ma leggera



Un henné dorato per mimetizzare i primi capelli bianchi e pochissimi Miami Beach lungo il contorno viso per illuminare il volto.


Un risultato fresco, semplice ed elegante.

martedì 29 ottobre 2013

La vetrina di Ottobre

La vetrina di Ottobre fra foglie caduche con caldi colori autunnali che ricordano la poesia Amai di Umberto Saba, di cui vi proponiamo l’incipit:

 
“Amai trite parole che non uno
osava. M'incantò la rima fiore
amore,
la più antica difficile del mondo.”


 
 


 

sabato 26 ottobre 2013

Vorrei cambiare colore di capelli…ma starò bene?

Spesso le donne hanno voglia di cambiare e puntano sul trasformare il proprio colore di capelli che offre infinite possibilità di sfumature e varianti diverse. La domanda ricorrente tra le amiche e sul web diventa: “Come faccio a  sapere se starò bene con quel nuovo colore?” Come sempre la cosa migliore è affidarsi al proprio parrucchiere di fiducia: conosce i nostri colori, non solo la tinta naturale dei nostri capelli e la loro struttura, ma anche il color della nostra carnagione, inoltre è sempre aggiornato sulle ultime tendenze ed è maestro nelle tecniche più innovative che rispettano la salute dei capelli e del cuoio capelluto.

 
Oggi vedremo alcuni suggerimenti per conoscere il nostro incarnato e, quindi, capire i colori che ci rendono brillanti e seducenti. Ci sono quattro tipologie di colori rispetto alla carnagione, alla tinta degli occhi e alle sfumature dei capelli: primaverile, estivo, autunnale o invernale. Sapere a quale categoria si appartiene non è subito evidente. Il primo consiglio per stabilire a quale tipologia fate riferimento è quello di tirate i capelli indietro e avvolgere un asciugamano bianco intorno a collo e spalle. Guardandovi allo specchio, se il colore della vostra pelle tende al giallo avete una carnagione calda, mentre se tende leggermente al blu la vostra carnagione è “fredda”. Vediamo le caratteristiche delle varie tipologie e i colori che ne esaltano la bellezza.
 
Tipo primaverile
 
La donna primavera ha la carnagione luminosa, con tonalità tendente al giallo o all'oro. Con i colori caldi adatti, il suo colorito diventa color pesca, dorato, oppure prende il colore dell'avorio chiaro. Alcune donne primavera hanno un incarnato trasparente, color pesca, altre lentiggini dorate. Spesso le loro guance sono rosa. Il colore dei capelli della donna primavera varia dal biondo dorato o molto chiaro ai colori del miele, ma può tendere al rosso o essere castano dorato, spesso con riflessi ramati. Il colore degli occhi è chiaro: verde, azzurro, turchese, color ambra, castano dorato. Sovente l'iride è cosparsa di pagliuzze dorate. Gli occhi di alcune donne primavera sono luminosi e chiari come il ghiaccio.


Al colore caldo e dorato della pelle si intonano tutte le tinte a base dorata. La natura dona un tocco dorato ai capelli dei tipi primaverili, per cui dovreste evitare le tonalità cenere e optare per i colori caldi. Le alternative ideali sono il biondo dorato, il biondo chiaro, il biondo miele, il castano dorato, il rame e le tonalità calde, ma chiare tendenti al rosso, come il rosso dorato o il biondo fragola. Anche le sfumatura del castano, da chiaro a medio, sono indicate. Assicuratevi che il colore dei capelli non sia troppo scuro: un look marcato, infatti, non è adatto alla pelle chiara.
Tipo estivo

La pelle della donna del tipo estate è molto luminosa, di un beige rosato o tendente al giallo, con guance delicate, rosa, a volte cosparse di lentiggini. Si abbronza facilmente, diventando color nocciola mentre senza trucco appare sempre un po' troppo pallida.  Il colore dei capelli è biondo cenere. Succede spesso che questa tipologia sia stata color platino da piccola e si è scurita solo più tardi, per arrivare anche ad una tinta cenere piuttosto scura.
Con l'effetto del sole i capelli si schiariscono sensibilmente. Alcune donne del tipo estate hanno i capelli castani o bruni, anche con riflessi rossi. Gli occhi sono generalmente azzurri, grigi, o verdi con riflessi sempre azzurri o grigi e spesso con un cerchio grigio intorno alla pupilla. L'iride ha un colore più sfumato piuttosto che limpido e trasparente, come le donne primavera. Presenta pagliuzze marroni o bianche, soprattutto negli occhi grigi, grigi-marroni e nocciola.

 

Le mèches nelle tonalità dell'argento o del biondo platino donano un tocco di colore ai capelli che hanno bisogno di un po’ di lucentezza. Mèches di uno o due toni più scuri tendono a ravvivare l'aspetto. Nel caso in cui decidiate di tingere i capelli, il biondo cenere, il castano cenere o il biondo platino sono i colori che vi rendono splendide. I capelli rossi, per i tipi estivi, dovrebbero presentare una sfumatura tendente al blu, come nel caso del bordeaux o del malva. Dovreste evitare il rosso con sfumature nelle tonalità del mogano, del rame o del biondo dorato in quanto questi colori tendono ad invecchiare il viso.

 
Tipo autunnale

 
Il colorito della donna autunno è caldo e luminoso, con un fondo dorato. La pelle può essere di colore avorio chiaro o rosato, oppure beige dorato in tutte le sue gradazioni, fino al bronzo, spesso punteggiato di lentiggini color oro, piuttosto scure, o rossicce. Sono per natura piuttosto pallide, raramente hanno le guance rosate e hanno bisogno di un fard carico per ravvivare il viso. Si abbronzano molto lentamente e si scottano facilmente al sole. Le donne autunno hanno per lo più i capelli rossi o almeno con riflessi rossastri, comprese tutte le sfumature di castano, rame, biondo rossiccio, carota fino al biondo dorato scuro o il bruno. Gli occhi hanno generalmente un colore caldo: castano dorato, castano scuro, nocciola , verdi chiarissimi, azzurri, turchese, blu o verde oliva.
 
 
I colori freddi e i contrasti non stanno bene al tipo autunno, lo fanno apparire stanco e pallido. Il consiglio più adatto è quello di accentuate il colore dei capelli con tonalità calde del rame e del rosso. Anche tutte le tonalità calde del castano, come il castano dorato, l’oro ramato o il castagna, sono indicate per il tipo autunnale. Se decidete di tingere i capelli di biondo dovreste optare per le tonalità del biondo dorato, poiché il biondo cenere non è l'ideale per la pelle del tipo autunnale. Un’alternativa è rappresentata da mèches nei toni del biondo dorato o del rosso ramato.
Tipo invernale
 
 
Biancaneve è un classico tipo "inverno": la pelle bianca come la neve, le labbra rosse come il sangue e i capelli neri come l'ebano. La pelle della donna inverno tende sempre un po' all'azzurro. Per questo la sua carnagione ricorda spesso la porcellana, così fredda e pallida. Il colore della pelle può variare dal bianco puro al giallo pallido, oppure una tinta oliva molto chiaro. Le guance sono chiare, senza alcuna ombra di rosa e a volte sono punteggiate di lentiggini grigio-marrone. Non si abbronza mai veramente, la sua pelle si scurisce solo leggermente. Le donne inverno generalmente hanno i capelli scuri: neri, bruni con riflessi mogano o castano scuro tendente al cenere. E' tipico della donna inverno perdere precocemente il colore dei capelli: tende a una bella tinta grigio argento o bianca. Gli occhi sono azzurro chiaro, verde scuro, bruni o neri, nocciola o grigi. E' tipico l'anello scuro intorno all'iride.
 

Le tonalità intense del tipo invernale irradiano naturalmente calore, per cui devono ricorrere solo occasionalmente ad una tintura leggera con agenti condizionanti per sfoggiare una maggiore lucentezza. Tuttavia, se volete accentuare il vostro colore naturale potrete aggiungere un tocco di nero tendente al blu. Le tonalità del melanzana e del mogano valorizzano i capelli scuri. I trattamenti coloranti del vostro colore originale fanno risaltare la bellezza naturale dei vostri capelli e donano una maggiore lucentezza. Schiarire i capelli del tipo invernale comporta spesso sfumature rossastre indesiderate. Non prendete in considerazione neppure le mèches, perché tendono a risultare rossastre, facendovi sembrare meno giovani. Se desiderate comunque tingere i capelli dovreste optare per le tonalità cenere: evitate le sfumature dorate tendenti al giallo perché distraggono dalla radiosità della vostra pelle.

giovedì 24 ottobre 2013

Da Londra le nuove tendenze del colore

Toni caldi che richiamano l’autunno ed illuminano il viso in una cornice. La modella bionda prima del trattamento.


E dopo l’applicazione del colore per una favolosa tonalità color whisky.


Abbiamo desiderio di giocare e sperimentare, e voi?

martedì 22 ottobre 2013

Da Londra nuovi trend per il bob

Direttamente da Londra le nuove tendenze per una interpretazione favolosa del classico caschetto.


Una rivisitazione dello stile anni ’80, ovvero un bob deciso, ma dinamico, ammorbidito da un colore scuro applicato sul perimetro interno.


La seconda modella, sfoggia capelli naturali rinforzati da un colore deciso bruno in contrasto con il contorno viso che viene illuminato da tonalità cognac.

sabato 19 ottobre 2013

Acconciature nigeriane in mostra

Dal 1968 J.D. Okhai Ojeikere fotografa acconciature tradizionali, in particolare ha svolto approfonditi reportage di pettinature sfoggiate dalle donne nigeriane.


 
Opere d’arte che sono attualmente esposte in una mostra che ha raccolto più di 1000 fotografie dei capelli più alla moda.





L’esposizione si può visitare fino al 24 novembre presso il Palazzo enciclopedico come parte della programmazione della Biennale di Venezia.


giovedì 17 ottobre 2013

Learning to London

Alcune foto del corso formativo che stiamo seguendo a Londra durante Hair Fashion Week.


Prima da New York, ora da Londra: da Renato Coiffeur trovate tantissime novità in linea con le ultime tendenze!

martedì 15 ottobre 2013

Never stop learning: stage a New York

Scatti rubati durante lo stage di aggiornamento presso L'Oréal professionnel Soho Academy di New York.





Never stop learning!

sabato 12 ottobre 2013

Come scegliere la spazzola adatta

Esistono tanti tipi di spazzole: a rullo, piatta, a clessidra, ma anche pettini a denti fini oppure larghi. Le spazzole hanno forme diverse per utilizzi diversi. La loro varietà si adatta alle varie tipologie di capelli e soprattutto alle acconciature che vogliamo ottenere. Ci sono quelle più adatte per creare le onde oppure per stirare i capelli, per lucidare i fusti o ancora per volumizzare le radici. Quale e come scegliere la più adatta alle nostre esigenze?


Se hai i capelli lunghi e ogni volta che li lavi metti il balsamo la spazzola non serve, infatti i conditioner si stendono perfettamente con un pettine a denti larghi. Per evitare di creare nodi o spezzare i capelli, inizia a pettinare partendo dalle punte e poi risali fino alle radici, con movimenti delicati dal basso in alto.


Se desideri un’acconciatura mossa, piena di boccoli, utilizza una spazzola “a rullo” di dimensione variabile in base al tipo di onda che vuoi ottenere. Vanno bene sia quelle termiche, che trattengono il calore, sia quelle in legno che hanno il vantaggio di non elettrizzare i capelli. Per eliminare il crespo o lisciare le onde, puoi utilizzare una spazzola tonda o “a clessidra” per i capelli corti, mentre è preferibile piatta e larga per i capelli lunghi. La tecnica per entrambe è la stessa, ovvero utilizzare la spazzola come se fosse un bigodino, scaldare la ciocca arrotolata usando il phon e tirare rapidamente i capelli.


 
La classica spazzola che usava la nonna, quella piatta e ovale, è la migliore per i capelli spenti e fini. Scegli un modello con le setole di cinghiale perché, distribuendo il sebo in modo uniforme sulle lunghezze, ha un effetto lucidante.


Se hai i capelli ricci che si annodano facilmente scegli una spazzola, le migliori sono di legno, con i denti radi, lunghi e con un’ondulazione particolare che permette di sciogliere i nodi. L’ideale è utilizzarla solo sui fusti umidi.

 
Per sfoggiare una perfetta messa in piega fatta in casa chiedete consiglio allo staff di Renato Coiffeur che saprà consigliarvi il metodo migliore per la vostra tipologia di capello, rispettando il taglio che indossate e il risultato che volete ottenere.


giovedì 10 ottobre 2013

Henné impreziosito da Shatush


Henné naturale alla radice e pochissimi Shatush sulle punte.


L’effetto è caldo e luminoso, originale e in linea con le ultime tendenze.

martedì 8 ottobre 2013

New punk: ultima tendenza

È tornato di moda il punk! Ecco come possiamo interpretarlo:

video

la parte corta viene tonalizzata con un pigmento di un tono più scuro rispetto al proprio colore di base. La parte più lunga, invece, è schiarita con uno Shatush deciso. Il taglio, "strippato" con il rasoio, è poi ammorbidito dalle forbici killer.

Cosa state aspettando? Vi aspettiamo!

sabato 5 ottobre 2013

Come curare i capelli in gravidanza

Quando si è incinta tutte le parti del corpo subiscono notevoli cambiamenti causati dalle modifiche dei livelli ormonali, e anche i capelli sono un vero cruccio per ogni futura mamma. Alcune donne si preoccupano quando i propri capelli diventano secchi e si spezzano con facilità: l’ideale sarebbe farsi consigliare da un salone di parrucchiere qualificato. È, comunque, possibile attuare piccoli accorgimenti.


Nel caso di capelli particolarmente fragili è meglio evitare di usare fasce elastiche e lacci che potrebbero contribuire alla rottura dei capelli. È bene spuntare i capelli quando le punte tendono a rompersi facilmente. Se i vostri capelli sono molto secchi utilizzare prodotti specifici e applicate una maschera nutritiva una volta la settimana. Una delle regole d’oro è di risciacquare i capelli a lungo. Inoltre, quando asciugate i capelli, è opportuno usare il calore con moderazione tenendo il phon ad almeno 20 cm di distanza dalla testa.
 
 
Se invece i vostri capelli sono grassi e avete notato un inspessimento della chioma l’ideale sarebbe cambiare il taglio per assottigliarli, magari scegliendo un’acconciatura corta. I cambiamenti ormonali in gravidanza portano i follicoli dei capelli a rimanere in una fase di riposo, e questo porta ad un possibile inspessimento dei capelli. Per alcune donne questo potrebbe significare capelli crespi e secchi, per questo è consigliabile tagliare i capelli tramite la tecnica d’assottigliamento per ridurre l’eccessivo volume.


Se siete preoccupate per i prodotti per la cura dei capelli rispetto alla possibilità che contengano ingredienti chimici usate prodotti naturali. Ci sono in commercio tante possibilità e varietà di prodotti organici che non contengono ingredienti chimici pericolosi. È sempre necessario leggere bene le etichette dei prodotti che utilizzate per scegliere quelli con ingredienti naturali. Anche in questa situazione il vostro coiffeur saprà esservi di grande aiuto.


L’ultimo consiglio è di fissare un appuntamento dal parrucchiere qualche settimana prima del parto, infatti durante i primi mesi il piccolo assorbirà tutto il vostro tempo.